Perchè in politica

Come ho iniziato

Ho iniziato a far politica per caso, anche se in realtà, fin da bambino, ho vissuto indirettamente quell’esperienza avendo avuto un papà che già negli anni ’80-’90 aveva ricoperto il ruolo di Consigliere Comunale e di Assessore della Città di Chieri.

Nel 2005, ricevo, dall’allora Sindaco di Chieri, che era alla ricerca di un esperto in materia di politiche di  sicurezza, il mio primo incarico politico di tipo tecnico come Assessore alla Polizia e alla Sicurezza.

Questa esperienza, che ho ritenuto culturalmente di grande interesse, mi ha invogliato nel continuare il percorso politico con la “Lista X Chieri”, una lista civica che, insieme ad altri cittadini, ho fondato nel 2008 con l’obiettivo di migliorare la politica locale, sganciata da condizionamenti dei partiti politici nazionali.

Cosa ti insegna la sana politica
In questi anni, nel mettermi a disposizione per la mia Città, posso affermare che, se vuoi realmente svolgere bene il tuo ruolo di Assessore o di Consigliere Comunale e ancor più di Sindaco, devi agire lavorando tra la gente e per la gente, devi ascoltare tutte le esigenze dei tuoi concittadini, per poi elaborarle in servizi necessari e utili per la popolazione.
Cosa faremo
Il mio obiettivo in politica, quindi, è quello di continuare ad occuparmi delle persone ascoltando e recependo le necessità di tutti.

Mi impegnerò, come già fatto fino ad oggi (chi mi conosce lo sa), dando la massima disponibilità su ogni questione rappresentata dai chieresi.

Metterò a disposizione, inoltre, sia le mie esperienze professionali che quelle formative, affinché il mio ruolo possa diventare un concreto punto di riferimento per tutte le esigenze che si manifestano a Chieri.